Coronavirus, i provvedimenti ufficiali

0 40

Gli interventi nazionali per il contenimento e la gestione del Covid-19.

Sul sito della Protezione civile è stata attivata una sezione speciale per raccogliere tutti gli aggiornamenti sulle attività messe in campo dal Servizio Nazionale per affrontare la crisi, raggiungibile da questo link.

Il ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, ha firmato il decreto ministeriale che interviene sugli adempimenti a carico dei contribuenti residenti nelle zone interessate dal Decreto della Presidenza del Consiglio, recante Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza dal virus Covid-19. Vengono sospesi i versamenti delle imposte, delle ritenute e gli adempimenti tributari per i contribuenti e le imprese residenti o che operano negli undici comuni interessati dalle misure di contenimento del contagio da Coronavirus. La sospensione riguarda anche le cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione e quelli conseguenti ad accertamenti esecutivi.

Il testo del decreto del MEF

Al decreto del Mef ha fatto seguito l’attuazione dell’Agenzia delle Entrate e dell’Agenzia delle Entrate Riscossione.

Comunicato stampa su sospensione degli invii di comunicazioni di irregolarità, richieste di documenti e cartelle di pagamento

È stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto legge ‘Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19′, meglio noto come Coronavirus. Il dl è in vigore dal 23 febbraio 2020.

Il testo del decreto in Gazzetta Ufficiale

Pubblicate anche ulteriori disposizioni attuative nel decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6

Il testo del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri pubblicato il 25 febbraio in Gazzetta Ufficiale

Il provvedimento per ora riguarda principalmente i Comuni e le aree dove è risultata o risulta almeno una persona positiva al virus e per la quale non si conosce la fonte di trasmissione, ma si estende anche ai territori nei quali vi è un caso non riconducibile ad una persona proveniente da un’area già interessata dal contagio.

Il Ministero della Salute ha emanato un’ordinanza, in data 21 Febbraio, contenente “Ulteriori misure profilattiche contro la diffusione della malattia infettiva COVID-19”.

L’ordinanza del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute ha pubblicato inoltre una pagina con domande e risposte su cosa sia il Coronavirus, su pericolosità, trasmissione, periodo di incubazione e cosa devono fare le persone che vivono in Lombardia e Veneto, oltre ai numeri ai quali rivolgersi. Il Ministero Di seguito ha anche creato un pieghevole sui comportamenti da seguire

Le FAQ del Ministero della Salute – I comportamenti da seguire (pieghevole)

La Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Protezione Civile ha emanato una serie di ordinanze contenente “Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”.

L’ordinanza del Dipartimento della Protezione Civile del 13 febbraio

L’ordinanza del Dipartimento della Protezione Civile del 21 febbraio

L’ordinanza del Dipartimento della Protezione Civile del 22 febbraio

L’ordinanza del Dipartimento della Protezione Civile del 25 febbraio

L’Agenzia delle Entrate e Agenzia Entrate – Riscossione  hanno adottato misure in relazione all’emergenza sanitaria derivante dalla diffusione della COVID-19.

Le misure delle Agenzie per Codogno e Lodi

Di seguito gli interventi territoriali e regionali per il contenimento dell’emergenza:

Il decreto del Presidente del Consiglio per la “zona rossa lombarda”

L’ordinanza della Regione Lombardia

L’ordinanza della Regione Veneto

L’ordinanza della Regione Liguria

L’ordinanza della Regione Piemonte

L’ordinanza della Regione Emilia Romagna

L’ordinanza della Regione Friuli Venezia Giulia

L’ordinanza della Regione Basilicata

L’ordinanza della Provincia Autonoma di Bolzano

L’ordinanza della Provincia Autonoma di Trento

L’ordinanza della Provincia Autonoma di Trento /2

L’ordinanza della Regione Puglia

L’ordinanza della Regione Toscana /1

L’ordinanza della Regione Toscana /2

L’ordinanza della Regione Toscana /3

L’ordinanza della Regione Molise

L’ordinanza della Regione Sardegna

L’ordinanza della Regione Campania

L’ordinanza della Regione Marche

L’ordinanza della Regione Abruzzo

L’ordinanza della Regione Umbria

L’ordinanza della Regione Lazio

Leave A Reply

Your email address will not be published.